Il FAVOLOSO GIANNI

Continuano le iniziative nell'ambito della celebrazione del centenario dalla nascita di Gianni Rodari. Dopo la quattro giorni organizzata dalla Comunità degli Italiani di Pola in collaborazione con la Biblioteca civica e sala di lettura di Pola, il Teatar Naranča, la scuola per l'infanzia Rin Tin Tin di Pola, il Consolato generale d'Italia a Fiume, l'Unione Italiana, la Città di Pola, abbiamo deciso di allestire una mostra dedicata al grande Gianni anche nella sezione ragazzi della nostra Biblioteca.

La mostra "Il favoloso Gianni - antologia murale in 21 pannelli" è stata realizzata originariamente negli anni ’80 dal Coordinamento Genitori Democratici (ONLUS fondata nel 1976 da Marisa Musu e Gianni Rodari sull’onda dei movimenti di partecipazione e di rinnovamento democratico delle istituzioni tradizionali), con testi di Rodari e disegni di Paola Rodari. Ringraziamo vivamente il Coordinamento Genitori Democratici e Paola Rodari per la gentile concessione. Si ringrazia l’editore Edizioni EL, Einaudi Ragazzi, Emme Edizioni per la fornitura delle immagini.

La mostra rimarrà aperta fino al 31 dicembre 2020.

Giornata mondiale del libro: Videostorie

In occasione della Giornata mondiale del libro, organizzata ogni anno il 23 aprile con numerose manifestazioni in tutto il mondo, abbiamo preparato per voi delle videoletture realizzate dai bibliotecari della Biblioteca civica e sala di lettura di Pola.

La biblioteca purtroppo rimane chiusa fino a nuovo ordine a causa dell'emergenza Coronavirus, ma abbiamo trovato lo stesso un modo per stare vicino ai nostri lettori e alle loro famiglie.

In questo giorno, il 23 aprile del 1616, sono morti due grandissimi della letteratura mondiale: Miguel Cervantes e William Shakespeare.

Questa giornata è nota anche come Giornata del libro e delle rose perché c'è una tradizione catalana, di origine medievale, secondo la quale in questo giorno ogni uomo deve regalare una rosa alla sua donna; ricollegandosi a questa tradizione, i librai della Catalogna usano offrire una rosa per ogni libro venduto.

Nello stesso giorno, da qualche anno, molte biblioteche organizzano la Notte del libro, che quest'anno festeggiamo leggendo per voi e insieme a voi online, con alcune videoletture che abbiamo preparato per voi, per (ri)scoprire il piacere della lettura.

Quest'anno la Notte del libro è dedicata al tema del cambiamento.

Link:

20 bambine straordinarie che hanno cambiato il mondo (Edizioni Theoria, 2018)

Luna adora la biblioteca (Gallucci, 2018)

__________________________________

EMERGENZA CORONAVIRUS

Cari utenti, vi ricordiamo che la Biblioteca civica di Pola vi offre l'opportunità di usare il servizio prestito di e-book e audio libri  e la possibilità di leggere giornali e riviste online  tramite i due servizi forniti dalla biblioteca: la Biblioteca digitale italiana  e Ibiblos

Per attivare l'accesso al servizio della Biblioteca digitale italiana in Istria mandate il modulo d'iscrizione all'indirizzo: liana.dikovic@gkc-pula.hr

Per attivare l'accesso al servizio Ibiblos seguite le indicazioni per la registrazione.

Laboratori dedicati a Leonardo bambino

Venerdi' 13 dicembre 2019, presso la sede della Biblioteca centrale, Elisabetta Cocetta della Cooperativa Damatrà di Udine ha tenuto due laboratori dedicati a Leonardo da Vinci bambino, per i bambini della Scuola dell'infanzia Rin Tin Tin di Pola. Nel cinquecentesimo anniversario della morte del più grande genio italiano, abbiamo raccontato ai bambini com'era Leonardo bambino, grande appassionato della natura, che fin da piccolo usava il disegno per ammirare, osservare e scoprire. A conclusione dell’attività ogni bambino ha portato a casa un libretto con tutti i disegni realizzati.

La sesta edizione di Bestiario Immaginato torna a Pola

Martedì 22 ottobre 2019 si è tenuta la sesta edizione di Bestiario Immaginato presso la sede della Comunità degli Italiani di Pola, con il teatro disegnato di Gek Tessaro.

Dimodochè è lo spettacolo che Gek Tessaro ha pensato per la sesta edizione del festival curato da Damatrà e sostenuto dalla regione Friuli Venezia Giulia, Bestiario Immaginato. Come ogni anno, il progetto che coinvolge intere comunità con esperienze inedite di teatro sociale vede le partnership internazionali di Slovenia e Croazia. 
Ci sono una ruspetta, una ruspa, una betoniera, una gru e tutti insieme lavorano tutto il giorno senza sosta scavando e ammonticchiando terra da far portare via lontano dai camion. Ma quando cala la notte, tutto si ferma, tutto tace e si dà spazio solo al frinire dei grilli e al silenzio. Gek Tessaro ci racconta una coloratissima e divertente storia di macchinari che amano il proprio lavoro e di una piccola ruspa piena di entusiasmo e domande che fanno sorridere e appassionare. Surreale e poetico Dimodoché ci fa immaginare montagne capovolte e laghi con barche e pesci e montagne con mucche dalle facce buffe, una storia circolare che dà voce agli improrogabili “perché?” dell’infanzia.
Considerato uno dei più grandi illustratori italiani, Gek Tessaro mette in scena le storie dei suoi albi mediante l’utilizzo di una lavagna luminosa. Nella grande magia della suggestione data dal buio, la lavagna proietta le immagini ingigantendole. Queste vengono realizzate sul momento con tecniche diverse: acrilico, collage, acquarello, inchiostri e sabbia sviluppando scenografie bizzarre, divertenti e poetiche che crescono e si concludono alla fine del brano. Tutti gli spettacoli dell’artista mescolano sempre linguaggi per bambini e adulti, permettendo a tutti un approccio semplice ma ricco di suggestioni e punti di riflessione.

Incontri in Biblioteca con Guia Risari 

Venerdì 21 dicembre 2018 la Biblioteca civica e sala di lettura di Pola ha ospitato la scrittrice Guia Risari. L’autrice ha tenuto due incontri con gli alunni della SE Giuseppina Martinuzzi di Pola, con laboratori di lettura e creatività: 

il primo per gli alunni delle I classi – per presentare il suo libro “L’alfabeto dimezzato” giocando con l'alfabeto e il secondo per gli alunni delle II classi – per presentare il libro “Il cavaliere che pestò la coda al drago” e per parlare delle paure e della scoperta dell'altro.

BIOGRAFIA
Guia Risari si è laureata in Filosofia Morale a Milano, e dopo un M.A. in Modern Jewish Studies a Leeds, ha vissuto in Francia, dove si è interessata alla letteratura delle migrazioni. Ha pubblicato due saggi: The Document Within the Walls, The Romance of Bassani (Troubador 1999, 2004) sull’antisemitismo italiano e Jean Améry. Il risentimento come morale (F. Angeli 2002; Castelvecchi 2016) sulla nozione di risentimento nella filosofia occidentale. Ha tradotto numerosi libri e pubblicato articoli, testi surrealisti, libri per bambini, poesia e narrativa. Un suo testo, La pietra e il bambino, è stato messo in scena da Teatro Gioco Vita. Tra i suoi libri, L’alfabeto dimezzato(Beisler 2007), Achille il puntino (Kalandraka 2008, 2015), Il taccuino di Simone Weil(rueBallu 2014), Il Decamerino(Mondadori 2015), La porta di Anne (Mondadori 2016), Il viaggio di Lea (EL Einaudi Ragazzi 2016), Il Volo della famiglia Knitter (Bohem Press 2016), Gli amici del Fiume (San Paolo 2017). Interviene in festival, scuole, librerie e biblioteche con laboratori di scrittura, letture, corsi di formazione, conferenze per pubblici di ogni età.

Bestiario immaginato 5. edizione

Venerdì 19 ottobre 2018, presso la Biblioteca civica e sala di lettura di Pola, Tomas Sione  ha tenuto un incontro di action-learning per educatori, insegnanti, bibliotecari, operatori culturali e tutti coloro che lavorano nell'ambito dell'infanzia e dell'educazione. L'attività è stata realizzata nell'ambito di Bestiario immaginato / Festival partecipato per un'azione teatrale di comunità - 5. edizione realizzato con il sostegno della Regione Friuli Venezia Giulia, ideato da Damatrà onlus di Udine, in collaborazione con la Biblioteca civica e sala di lettura di Pola e l'Agenzia per l'educazione e l'istruzione - Agencija za odgoj i obrazovanje. 

Bestiario immaginato è tante cose insieme. È un libro, o meglio un attivatore di curiosità che aspettano solo di essere scoperte, immaginate, costruite, liberate! Nato dall’osservazione del fare creativo dei bambini e ispirato al fortunato festival culturale che ha visto in questi anni l'assidua collaborazione delle biblioteche di Capodistria e Pola, Bestiario immaginato è un lavoro artigianale unico, un libro di poche parole necessarie e tante azioni possibili unite insieme da un pensiero: la relazione è la vera opera d’arte e il bello si trova nelle differenze di pelo, zampe e colore. 

Damatrà è una onlus che ha come scopo sociale la ricerca educativa e culturale perseguita attraverso la lettura, il racconto, l’arte, il fare e la creatività. Retta e disciplinata dai principi della mutualità, senza fini di speculazione privata e senza scopo di lucro da trent’anni anni lavora con continuità, prevalentemente con soggetti pubblici e a vantaggio della collettività, con particolare attenzione ai cittadini più giovani. Con attività che spaziano dall’educazione alla lettura, agli ateliers artistici, dalla narrazione, ai laboratori espressivi e teatrali, il gruppo progetta, organizza e realizza azioni di promozione culturale, fuori e dentro la scuola, che incontrano ogni anno oltre 20.000 bambini e ragazzi. Oltre a Bestiario Immaginato (Edizione Artebambini) , nel 2011 ha pubblicato Sulle strade di Rodari (Falzea editore).

11° Festival del libro per ragazzi Monte Librić

Anche quest'anno la Biblioteca civica e sala di lettura di Pola è uno dei partner dell'11. Festival del libro per ragazzi Monte Librić che ormai per tradizione si tiene a Pola ad aprile. Anche quest'anno il programma italiano di Monte librić è stato curato da Liana Diković, responsabile della Biblioteca centrale per la Comunità nazionale italiana in Croazia che opera appunto presso la Biblioteca civica di Pola e da Tamara Brussich, presidente dell'Assemblea della Comunità degli Italiani di Pola, nonché direttrice della Scuola dell'infanzia Rin Tin Tin di Pola. In sintonia con il tema di quest'anno dedicato all'animazione, il programma italiano propone varie forme di animazione, incontri con gli autori, laboratori di animazione, spettacoli teatrali, proiezioni al cinema e un laboratorio di aggiornamento professionale per educatrici, insegnanti e studenti. Nella parte espositiva ci sarà un'ampia scelta di novità letterarie in italiano, i titoli degli autori presenti al Festival e altri libri per bambini e ragazzi, grazie alla collaborazione con la libreria Nero su bianco di Trieste. Quest'anno abbiamo il piacere di ospitare Susanna Mattiangeli che presenterà il suo ultimo libro „I numeri felici“ (finalista del premio Strega Ragazzi 2018) e Andrea Valente che presenterà uno dei suoi ultimi libri „Piccola mappa delle paure“. Da Roma arrivano due artisti - Massimiliano Maiucchi e Alessandro D'Orazi con lo spettacolo-concerto „Musicastrocca“, mentre per quanto riguarda i laboratori per i bambini della Scuola dell'infanzia Rin Tin Tin di Pola verranno proposti due laboratori di lettura animata intitolati „Era una volta“ con Emanuele Bertossi e due laboratori di animazione „Intercapedine di luce“ con Dragana Sapanjoš. Al cinema Valli verrà proiettato il film Peter coniglio (Peter Rabbit, W. Gluck, USA, 2018). La realizzazione del programma italiano è stata resa possibile grazie ai mezzi messi a disposizione dal bilancio della Città di Pola, ai finanziamenti della Comunità degli Italiani di Pola, dell'Ufficio per i diritti umani e per i diritti delle minoranze nazionali del Governo della Croazia e grazie al contributo dell'Unione Italiana di Fiume.

Bestiario immaginato - 4. edizione

Anche quest'anno la Biblioteca civica e sala di lettura di Pola ospita la 4. edizione del "Bestiario immaginato", festival partecipato per un’azione teatrale di comunità organizzato dalla Cooperativa Damatrà di Udine. Ospite di quest'anno è Gek Tessaro, scrittore/animatore, illustratore e autore di libri per bambini. Tessaro collabora con diverse case editrici e i suoi libri hanno ottenuto importanti riconoscimenti, fra cui il Premio Andersen quale migliore autore completo (2010) e il Premio nazionale Nati per leggere. Dal suo interesse per “il disegnare parlato, il disegno che racconta” nasce “il teatro disegnato”: sfruttando le impensabili doti della lavagna luminosa, dà vita, con una tecnica originalissima, a narrazioni tratte dai suoi testi. Per questa edizione di Bestiario immaginato, Gek Tessaro ha preparato una particolare narrazione con la lavagna luminosa intitolata LIBERO ZOO. La performance teatrale si terrà presso la Comunità degli Italiani di Pola, mercoledì 31 gennaio 2018 con inizio alle ore 10.30.

Incontro in biblioteca con Giuliana Facchini

Martedì 12 dicembre 2017, presso la sede centrale della Biblioteca di Pola, la scrittrice Giuliana Facchini ha incontrato gli alunni della Scuola elementare „Giuseppina Martinuzzi“ e della Scuola media superiore italiana Dante Alighieri di Pola per parlare del suo mestiere di scrittrice e dei suoi libri.

Giuliana Facchini è nata a Roma dove ha frequentato il Liceo Scientifico e la Facoltà di Lettere (Discipline dello Spettacolo) dell'Università La Sapienza. Tra le varie cose, ha seguito corsi di recitazione e doppiaggio, è stata interprete di teatro amatoriale e semiprofessionale e si è occupata di teatro per ragazzi. Ha vissuto a Lussemburgo e poi a Verona, nella cui provincia attualmente risiede. Innamorata dei libri e della natura ha sempre narrato ai figli storie avventurose, con il tempo quelle storie sono diventate romanzi per ragazzi. La sua attività di scrittrice a tempo pieno inizia nel 2005. Oggi si occupa di promozione alla lettura tra ragazzi e adolescenti nel pieno convincimento che i libri siano di fondamentale importanza per la formazione dei giovani adulti. Ha vinto nel 2008 il Premio Montessori, nel 2012 il Premio Arpino per romanzi inediti e nel 2015 il Premio Giovanna Righini Ricci.

I suoi libri: Perduti fra le montagne (Raffaello ed., 2008, nuova ed. 2016), La casa sul fiume (Loesher, 2010), I malmessi ( Loesher, 2012), Invisibile (Ed. San Paolo ragazzi, 2012), Il mio domani arriva di corsa (EL, 2012), Chiamarlo amore non si può (Ed.Mammeonline/Matilda ed., 2013), Come conchiglie sulla spiaggia (Ed. Paoline, 2015), Il segreto del manoscritto (Notes, 2016), Io e te sull'isola che non c'è ( Coccole Books, 2016), 7contro7 – una storia d'amore (Amarganta, 2017), Un'estate da cani (Notes, 2017).

www.ilgiovanebrik.com

Locandina Giuliana Facchini.pdf (672,4 KB)

Il mio primo dizionario / Moj prvi rječnik

Nell'ambito del Mese del libro 2017, presso la Sezione bambini e ragazzi della sede centrale della Biblioteca,  abbiamo organizzato cinque laboratori di italiano rivolti a bambini di età compresa tra i 5-7 anni. Partendo naturalmente dalla lettura e dai libri, abbiamo imparato tantissime parole nuove, abbiamo giocato, disegnato e tante altre cose....e infine abbiamo preparato un dizionario di parole italiane tutto nostro!

L'idea di dare vita ad un dizionario fatto dai bambini è nata dal tema centrale del Mese del libro dell'edizione di quest'anno, incentrato appunto sulle opere di consultazione (enciclopedie, vocabolari, dizionari, ecc.).

2. tavola rotonda delle Biblioteche centrali per le comunità nazionali in Croazia

Mercoledì 6 dicembre 2017, si è tenuta la 2. tavola rotonda delle Biblioteche centrali per le comunità nazionali della Croazia, incentrata sul tema delle minoranze etniche e linguistiche. Le biblioteche di ogni tipologia, così pure le biblioteche centrali per le minoranze partecipano alla realizzazione di una società democratica perché sostengono e promuovono la diversità linguistica e culturale a livello internazionale, nazionale e locale perché agiscono come centri culturali, di informazione e di apprendimento offrendo una vasta gamma di servizi bibliotecari adeguati per tutta la cittadinanza, nel rispetto dell’identità e dei valori culturali. Il convegno incentrato sul tema „degli altri e dei diversi“ ha dedicato particolare attenzionte a quelle che sono le attività rivolte alle minoranze etniche, ma anche a quei gruppi spesso marginalizzati nelle società culturalmente diversificate: minoranze, richiedenti asilo e rifugiati, residenti con permesso di soggiorno temporaneo, lavoratori migranti, e comunità indigene. L'intenzione era quella di far conoscere a tutti coloro che lavorano nell'ambito delle biblioteche quali sono le attività che possono essere promosse e programmate in funzione dei bisogni locali attraverso uno scambio di proposte, di idee e di esperienze. Il convegno è stato organizzato dall'Associazione bibliotecari croati /Hrvatsko knjižničarsko društvo, in collaborazione con il Gruppo di lavoro della biblioteche centrali per le minoranze e la Biblioteca civica e sala di lettura di Pola.

Presentazione del libro A bordo di un guscio di noce  di Corrado Premuda

Giovedì 14 settembre 2017, Corrado Premuda è stato nuovamente ospite della nostra Biblioteca per presentare il suo ultimo libro A bordo di un guscio di noce (Biblioteca civica di Pisino, 2017). All'incontro ha preso parte anche l'illustratrice Irina Kivela. L'incontro è stato organizzato in collaborazione con la Biblioteca civica di Pisino.

Corrado Premuda è uno scrittore e giornalista triestino, autore di testi teatrali e cataloghi d'arte. Finora ha scritto tre libri per ragazzi (Felici e contente, Un pittore di nome Leonor e A bordo di un guscio di noce) e un romanzo per adulti Prematurita', pubblicato in Croazia con il titolo Sazrijevanje, tradotto da Anđela Galić (ed. Antibarbarus, 2010).

Irena Kivela finora ha illustrato La fiaba delle campane sommerse di Daniel Načinović, il libro Tu parli ancora di calcio di Jana Prević Finderle e L'ondone blu di Nevenka Erman. Ha partecipato a varie mostre collettive e alcune personali, a progetti internazionali e performans. E' membro della Societa' artistica di Pisino e dell' International Union of Mail Artist.

Bestiario immaginato di qua e di la' dal mare

Bestiario animato e' giunto alla sua terza edizione e anche quest'anno abbiamo il piacere di ospitare una nuova performance teatrale in cui i protagonisti sono sempre gli animali ma in una nuova veste: non piu' stoffe, ago e filo, ma sassi, noci, foglie, piume, legni levigati dai fiumi, conchiglie, tralci di vite e tanti altri materiali a disposizione per trasformare l'immaginazione in forme concrete e dare corpo alle "bestie" che animeranno la performance teatrale che si terra' giovedi' 1. giugno 2017., presso la Biblioteca civica e sala di lettura di Pola, per i bambini della Scuola dell'infanzia Rin Tin Tin di Pola,  con due repliche alle ore 9.30 e alle 11.00.

Bestiario immaginato_di qua e di la' dal mare sara' curata da Antonio Catalano, artista artigiano cofondatore della "Casa degli Alfieri" di Asti e fautore della pedagogia povera. Catalano riesce a rivalutare tutto cio' che ci sembra ordinario e apparentemente banale, incontrando dovunque stupore e entusiasmo. Una "pedagogia povera", portatile e quotidiana ma che si basa sulla capacita' di ascoltare e raccontarsi, ma principalmente sulla relazione che si stabilisce attraverso il "fare insieme".

Il progetto e' ideato e realizzato da Damatra' onlus (Udine) in collaborazione con la Casa degli Alfieri e la direzione artistica di Antonio Catalano, grazie al sostegno della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia.

Laboratorio con l'illustratrice Rosanna Nardon

Sempre in occasione del 25. anniversario della Biblioteca centrale per la CNI, la Biblioteca ha organizzato due laboratori con l'illustratrice Rosanna Nardon che da parecchi anni conduce laboratori di educazione all'immagine nelle scuole elementari, lavorando con bambini e insegnanti. All'attivita' di illustratrice affianca quella di insegnante di Storia dell'Arte presso il Liceo artistico Max Fabiani di Gorizia.

Agli appuntamenti con Rosanna Nardon hanno preso parte i bambini della Sezione Delfini della Scuola per l'infanzia Rin Tin Tin di Pola.

Bestiario animato

E' iniziata ieri, 20 maggio, con lo spettacolo teatrale "Bestiario animato", la serie di appuntamenti per festeggiare i 25 anni di attivita' della Biblioteca centrale della CNI. Lo spettacolo portato in scena dall'Associazione Lluvia horizontal di Valencia (Spagna) e' nato dalla fantasia dei bambini che l'anno scorso hanno partecipato al progetto "Bestiario immaginato-primo festival partecipato della creativita'" ideato dalla Cooperativa Damatra' di Udine. La performance teatrale nasce infatti dagli animali fantastici immaginati disegnati dai bambini che hanno poi preso forma di pupazzi attraverso laboratori di comunita' dove genitori, nonni e volontari hanno parteciparo alla loro costruzione. I due attori protagonisti dell'esposizione delle bestie immaginate, Yevgeni Mayorga e Irina Bargues, sono stati accompagnati da scroscianti applausi e risate genuine da parte del giovane pubblico presente in sala.

La Biblioteca centrale per la Comunita' nazionale italiana festeggia 25 anni di attivita'

In occasione del 25° anniversario dalla sua fondazione, la Biblioteca centrale per la Comunità nazionale italiana ha organizzato una conferenza stampa che si è tenuta martedì 17 maggio 2016 presso la sede della Biblioteca civica e sala di lettura di Pola per presentare una breve cronologia delle attività svolte finora e per annunciare gli eventi previsti per celebrare tale ricorrenza. Alla conferenza stampa hanno preso parte la direttrice della Biblioteca di Pola, Nela Načinović, il vicesindaco di Pola, nonché presidente della Comunità degli Italiani di Pola, il sig. Fabrizio Radin e la responsabile della Biblioteca centrale per la Comunità nazionale italiana, Liana Diković. Nell'occasione sono stati presentati gli appuntamenti delle prossime giornate: Venerdì 20 maggio, nel Parco Tito (antistante la biblioteca) alle ore 10.00 si terrà la rappresentazione teatrale Bestiario animato, spettacolo a cura dell'Associazione Lluvia horizontal di Valencia (Spagna), nato dalla fantasia dei bambini che hanno preso parte al progetto Bestiario immaginato primo festival della creatività ideato dalla Cooperativa Damatrà di Udine. Venerdì 10 giugno, avranno luogo due laboratori d'illustrazione con l'illustratrice Rosanna Nardon, che si terranno presso la Biblioteca di Pola per i bambini della sezione „Delfini“ dell'asilo Rin Tin Tin di Pola. Nella settimana dal 13 al 17 giugno seguiranno dei laboratori di promozione alla lettura che si terranno nella sezione bambini e ragazzi della sede centrale della Biblioteca, dalle 17 alle 18.

Le biblioteche centrali per le minoranze - tavola rotonda

Il 4 dicembre 2015, la Biblioteca civica di Zagabria ha ospitato la 1.tavola rotonda dedicata alle Biblioteche centrali per le minoranze. Durante la tavola rotonda alla quale hanno preso parte tutti i responsabili delle Biblioteche per le minoranze in Croazia si e' discusso sull'importanza e la necessita' di stabilire una strategia di sviluppo dell'attivita' futura di queste biblioteche.

Hanno presenziato all'incontro la responsabile dell'ufficio ministeriale addetto all'attivita' biblioteconomica e alla promozione dei libri, Jelena Glavić Perčin, la direttrice delle Biblioteche della citta' di Zagabria, Davorka Bastić e la vicepresidente della Sezione per le biblioteche pubbliche dell' HKD (Hrvatsko knjižnično društvo - Associazione Croata Biblioteche), Ljiljana Sabljak. Relatori: dr.sc.Martina Dragija Ivanović, prof. dr. sc. Aleksandra Horvat e i bibliotecari responsabili delle Biblioteche centrali per le minoranze: Liana Diković, Vedrana Kovač Vrana, Fanika Stehna, Ružica Vinčak, Žolti Rabi, Siniša Petković, e Marijana Špoljarić Kizivat, coordinatrice dell' American Corner presso la Biblioteca civica ed universitaria di Osijek.

______________________________________________

Corrado Premuda incontra gli alunni della SEI "G. Martinuzzi" di Pola

Lunedi' 9 novembre 2015 lo scrittore triestino Corrado Premuda ha incontrato gli alunni delle IV della SEI G. Martinuzzi di Pola. Nell'occasione l'autore ha presentato  il suo ultimo libro "Un pittore di nome Leonor" (Editoriale, 2015). Corrado Premuda, scrittore e giornalista, da anni ormai compie studi e ricerche sul personaggio di Leonor Fini, un'artista italiana che si e' dedicata a diversi campi dell'arte. Nata a Buenos Aires e cresciuta a Trieste nei primi decenni del Novecento, scegliendo piu' tardi di vivere a Parigi dove ha costruito una lunga e fortunata carriera.

Corso di italiano-consegna degli attestati

Terminato con successo il secondo corso di italiano  tenutosi tra dicembre 2014 e aprile 2015 presso la Biblioteca civica e sala di lettura di Pola. Tutti i 35 corsisti che sono giunti alla fine del corso si sono dimostrati soddisfatti dell'iniziativa che ha dato loro modo di apprendere e perfezionare la lingua italiana. Il corso ha ottenuto un'ottima partecipazione grazie all'impegno, la massima professionalità e la simpatia del prof. Luigi Casciola, Lettore di Italiano, per il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale della Repubblica Italiana, presso l'Università di Pola „Juraj Dobrila“ che ha tenuto le lezioni basandosi sulla lingua e sulla grammatica, ma anche su argomenti di cultura e civilta' italiana.
Nella serata conclusiva di lunedi' 18 maggio ai partecipanti sono stati consegnati gli attestati e in seguito si sono intrattenuti in una piacevole serata.   

_______________________________________

Corso di lingua italiana

Lunedì 1. dicembre 2014 è ricominciato un nuovo ciclo di lezioni per tutti coloro che desiderano apprendere o migliorare l’uso della lingua italiana.

Il corso è tenuto dal prof. Luigi Casciola, Lettore di Italiano presso l’Università Juraj Dobrila di Pola e le lezioni si tengono  presso la sede centrale della Biblioteca di Pola, in via Kandler 39.

Il corso è gratuito e aperto a tutti gli utenti della Biblioteca. 

Orario delle lezioni:

1. gruppo intermedio: lunedì, ore 16.30-18.00
2. gruppo intermedio: lunedì, ore 18.00-19.30
3. gruppo avanzato: venerdì, ore 17.00-18.30

Incontro con Corrado Premuda

Giovedi' 13 novembre, lo scrittore e giornalista triestino Corrado Premuda è stato ospite della Biblioteca civica e sala di lettura di Pola, dove ha incontrato gli alunni della Scuola elementare „Giuseppina Martinuzzi“ di Pola e ha presentato loro il suo libro per bambini "Felici e contente" (Luglio editore, Trieste, 2013).

Corrado Premuda è ospite della Casa degli scrittori di Pisino (Kuća za pisce) per tutto il mese di novembre e durante la sua permanenza in Istria si dedicherà alla scrittura di un nuovo libro per ragazzi.

Corrado Premuda, nato a Trieste nel 1974, è scrittore e giornalista. È autore di vari libri di narrativa: "Un racconto di frammenti" (L’Autore Libri Firenze, 2000), "Intrusioni" (FPE Trieste, 2004), premio speciale della giuria al concorso letterario Jacques Prévert 2002, "Prematurità", inedito ancora in Italia, pubblicato nell'edizione croata "Sazrijevanje" (Antibarbarus, Zagabria, 2010) e un libro per bambini "Felici e contente" (Trieste, Luglio editore, 2013). Numerosi suoi racconti sono pubblicati su riviste, antologie e siti web. Con il racconto "Particole al cioccolato" è uno dei dieci autori triestini dell’antologia "Con-Fusioni Triestine / Tršćanska zb(i)rka", con prefazione di Claudio Magris, curata da Valerio Fiandra e Ljiljana Avirović e pubblicata, con traduzione croata, dall' Edit di Fiume e Antibarbarus di Zagabria. Collabora e scrive anche per il teatro, collabora da anni con diverse emittenti radiofoniche. Dopo aver lavorato nella redazione milanese del quotidiano la Repubblica, collabora con varie testate: numerosi suoi articoli sono leggibili on line sui siti web dei quotidiani la Repubblica, Il Piccolo e La Voce del Popolo. È archivista e si occupa anche di didattica, tenendo corsi di linguaggio cinematografico nelle scuole e anche corsi di scrittura creativa /Temperamatite/. Laureato in Scienze Politiche (indirizzo internazionale) all’Università di Trieste, ha completato i suoi studi prima a Malta con una borsa di studio del Ministero degli Esteri italiano per svolgere ricerche storico-archivistiche e poi con un master in Gestione e analisi della Comunicazione.

La Biblioteca digitale italiana in Istria

Martedì 24 giungo 2014, a Capodistria, è stato firmato l'Accordo di collaborazione tra la Biblioteca civica e sala di lettura di Pola, la Biblioteca centrale Srečko Vilhar Capodistria e l'Unione Italiana che darà vita alla "Biblioteca digitale italiana in Istria" che dovrebbe concretizzarsi il prossimo autunno. L’idea si sviluppa sulla base del preesistente portale MLOL (http://capodistria.medialibrary.it/), dov’è inclusa la “Vilhar” con i suoi materiali digitali, ossia circa 500 titoli in lingua italiana. L’intenzione è ampliare l’accesso gratuito alla base anche ai connazionali residenti in Croazia, e per arrivare pure a scuole e altre istituzioni è stato prezioso l’apporto della Biblioteca polese.

Il direttore dell’ente capodistriano David Runco ha rilevato che il progetto varca i confini territoriali dei due paesi e rappresenta un concreto esempio di collaborazione transfrontaliera ed interculturale e la direttrice Nela Načinović ha esordito che per la Biblioteca civica e sala di lettura di Pola questo è un progetto che rappresenta il futuro il quale permetterà all’Istria di leggere secondo un sistema nuovo, avvicinandosi soprattutto ai giovani.

Il presidente della Giunta Esecutiva dell’UI Maurizio Tremul ha dichiarato che è simbolico che l' incontro si sia tenuto proprio nella sala di lettura “Fulvio Tomizza” della biblioteca di Capodistria perche l’iniziativa riflette la persona e lo spirito dello scrittore di Matterada “che in tempi difficili è stato l’icona del modello dell’Istria contemporanea ed europea”. Per quel che concerne l’implementazione, come illustrato da Ivan Markovič del settore italiano di Capodistria, nei prossimi mesi è prevista una specifica attività promozionale e propedeutica per formare dei responsabili del sistema in tutte le CI istriane, nonché presso scuole ed enti vari.

http://gkcpula.fwd.hr/hr/novosti/?post_id=235&post_slug=osniva-se-talijanska-digitalna-knjiznica-u-istri